logo

Dove Siamo

  • utensileria Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Utensileria Imola

featured image

Questo spazio Web può essere a tua disposizione se hai un negozio di utensileria a Imola! Contattaci immediatamente ed avrai la possibilità di incrementare il volume dei tuoi affari, facendoti trovare anche da coloro che ancora non sono a conoscenza della tua attività. Ti daremo volentieri tutta le informazioni di cui hai bisogno, avrai sempre più clienti e più successo. Non perdere l’occasione di vendere i tuoi utensili a Imola ad una clientela più ampia!

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

UTENSILERIA RONCHI DI GIOVANNI RONCHI & C. (S.A.S.)

VIA GAMBELLARA, 2
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542641129

ELLE ERRE DI RESCA LUCA

VIA GRAMSCI, 1
40018SAN PIETRO IN CASALE (BO)

Tel. 051818304

TUTTOINDUSTRIA S.R.L.

VIA LORENZO DA BAGNOMARINO, 8/A
40132BOLOGNA (BO)

Tel. 051401958

BANCALA' DISTRIBUZIONE SRL

VIA DEL TIMAVO, 5
40131BOLOGNA (BO)

Tel. 051523531

EXPORT POOLS S.R.L.

VIA DEL LAVORO, 8
40057GRANAROLO DELL EMILIA (BO)

Tel. 0516058830

S.I.C.U.S. SRL

VIA ODONE BELLUZZI, 1
40135BOLOGNA (BO)

Tel. 0516447032


Negozio di utensileria a Imola

In un negozio di utensileria a Imola il cliente può trovare una vastissima scelta di prodotti per ogni esigenza possibile. Ogni categoria di utensile è compresa nell’ampia gamma a disposizione di professionisti e appassionati del fai da te. Gli attrezzi meccanici possono avere moltissimi usi in base alle funzioni richieste dal lavoro da eseguire. Tra gli utensili da taglio e foratura ci sono innumerevoli modelli di: scalpello, accetta e scure, sega, segaccio e seghetto, sega circolare, forbici, fresa, lima, pialla, roncola, sgorbia, tagliavetri, trapano e punta da trapano, bulino, alesatore, ago e punzone. Non possono mancare naturalmente utensili fondamentali da percussione come: incudine, martello, mazza e punteruolo. Gli attrezzi di serraggio di base sono: morsa, morsetto e pinza autobloccante.

A disposizione del cliente ci sono anche gli attrezzi per la tracciatura come: compasso, calibro, livella, punta per tracciatore, pantografo, riga e squadra. Sono inoltre molto importanti in numerosi tipi di operazioni gli utensili di manovra come i vari generi di cacciavite e di chiave fissa aperta o a forchetta, a stella, a tubo, a brugola, a settore e a bussola. Le chiavi regolabili comprendono quella inglese o a rullino, la prussiana e la chiave a martello. Altri utensili di manovra sono la chiave giratubi e la dinamometrica, l’estrattore, la leva, il levachiodi o piede di porco, le pinze e le pinzette, la spatola, il piegaferro, il curvatubi e il piegatubi.

Oltre agli attrezzi manuali per lavori meccanici su materiali metallici e legno, in alcuni centri a Imola è possibile acquistare una grande varietà di utensili elettrici, come trapani e avvitatori, martelli demolitori, saldatrici ed accessori per saldatura, smerigliatrici, pistole a caldo, levigatrici, seghe a nastro, troncatrici ed altri ancora per soddisfare qualunque esigenza in numerosi generi di attività lavorativa. La qualità dei prodotti è alta e sono a disposizione del cliente le migliori marche dei vari settori dell’utensileria. Gli alesatori e le frese per lamiere sono specifici per forare l’acciaio, di solito con spessori di 5 mm. Le seghe a tazza sono ideali per forare in profondità l’acciaio inox, gli acciai duri, l’alluminio, la ghisa, l’ottone, il bronzo, il rame, i legni duri, la fibra di vetro, i laminati plastici e le resine sintetiche.

Le frese per il muro sono attrezzi a percussione meccanica utilizzabili su mattoni, cemento e plastica rinforzata. Le seghe ad archetto sono disponibili in acciaio trafilato con sezione tonda, con manico fisso inclinato, con manico scorrevole, a sezione quadrata ma anche archetti con impugnatura chiusa o aperta. Tra le lime sono in vendita, oltre a quelle per ferro, le raspe parallele per il legno, le tonde e le mezzetonde. La gamma di martelli comprende: martello tedesco, per meccanica, per orologiaio, per falegname e carpentiere, a testa tonda, a doppia testa tonda, a due teste e per bordatura.

Le pinze possono essere a becchi piatti, a becchi tondi, regolabili per dadi e tubi. Le tenaglie comprendono i modelli per ferraioli e cementisti in acciaio temperato. Le ganasce possono avere l’affilatura di precisione. Possono estrarre chiodi, lamierini e fili. Gli attrezzi per misurare acquistabili nei negozi di utensileria a Imola comprendono anche: flessometri, metri a livelle classici o digitali, angolometri, goniometri ad asta girevole o semplici, sia manuali che digitali. Tra gli utensili per bloccare ci sono: strettoi a molla o mini, per lavori pesanti e pinze autobloccanti di vario tipo.

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

I primi utensili nella Preistoria

La costruzione degli utensili ha permesso all’uomo l’evoluzione e lo sviluppo della civiltà. Nell’Età della Pietra l’essere umano cominciò ad utilizzare attrezzi ricavati da rocce, legno, corni di animali, ossa e conchiglie. In seguito, con l’Età del Bronzo e l’Età del Ferro, cominciarono ad essere forgiati utensili più funzionali in metallo. Inizialmente un semplice bastone di legno era utilizzato per estrarre dal terreno radici e tuberi commestibili. Gli attrezzi in pietra permettevano invece di spaccare, triturare e schiacciare.La selce, una roccia sedimentaria fatta di silice, è stata uno dei primi materiali utilizzati per produrre utensili, tramite la scheggiatura. L’ossidiana, materiale vetroso derivato dal veloce raffreddamento della lava, era utilizzata per costruire soprattutto coltelli.

Utensili manuali per lavorare il legno

La matita da falegname è la più adatta per la sua mina con sezione ellittica, per aderire a riga e squadra. Il taglierino è molto utile, con punta metallica e antiscivolo. La squadra è preferibile senza ipotenusa, con un lato più corto e di maggiore spessore. Il gattuccio è una sega stretta con lama libera. Il truschino è usato per tracciare linee guida a distanza fissa su un piano. La pialla e il pialletto sono in pratica degli scalpelli posti in una scatola e servono a portare rapidamente a misura un piano. Lo scalpello serve per gli incastri, le scanalature e per correggere la superficie in legno. Sullo scalpello di batte con il mazzuolo. La sega può essere giapponese o americana, La prima lavora a trazione ed ha un taglio sottile ed è flessibile. La seconda lavora invece a spinta. Tutti questi attrezzi sono disponibili nei centri a Imola.

I principali utensili elettrici

Uno degli attrezzi elettrici più utilizzati è certamente il trapano, a corrente di rete o batterie. Esso serve per forare muri o altri materiali come legno, pietra, metalli e plastica. Ci sono trapani che abbinano la percussione, gli avvitatori, i tassellatori, le versioni a colonna. Un altro elettroutensile molto versatile è la smerigliatrice o mola a disco. Essa consente di smussare gli angoli, tagliare vari materiali, correggere i difetti dei pezzi, togliere le sbavature. I seghetti elettrici consentono di tagliare facilmente il legno. Gli incisori elettrici sono altri utensili molto usati in certe professioni per lavori su vetro, metalli, ceramica e plastica, con tecnologia a micropercussione, pneumatica o ad arco. È possibile reperire tutti questi attrezzi in alcuni centri di utensileria a Imola.

Le funzioni degli attrezzi essenziali in meccanica ed elettrotecnica

Nei negozi di utensileria a Imola sono in vendita tutti i tipi di attrezzi per lavori meccanici ed elettrici. Le chiavi sono essenziali, prodotte in molte misure diverse per svitare le viti, i bulloni, i dadi da dimensioni piccolissime fino a quelle molto grandi, come nella meccanica industriale e nell’edilizia per ponti in acciaio, sostegni e tiranti. Per sguainare i cavi elettrici, per tagliare, arrotolare e unire sono importanti pinze, tronchesine e tenaglie. Hanno manici isolanti in gomma contro le scosse elettriche e per una presa salda. I cacciavite e i martelli sono fondamentali per svitare e avvitare e battere chiodi. I martinetti idraulici utilizzano sistemi di leve per sollevare carichi pesanti senza sforzo. Le morse sono indispensabili per mantenere fermo un pezzo da lavorare.